Supporto installazione

INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA

Le informazioni contenute in queste pagine valgono in aggiunta alle istruzioni specifiche delle macchine elettriche destinate a funzionare in siti industriali: impianti e/o macchinari vari.
Tutte le informazioni e le istruzioni devono essere utilizzate da personale competente e qualificato, integrandosi alle vigenti disposizioni legislative e alle Norme Tecniche applicabili e non costituiscono nessuna prescrizione al fine della sicurezza.
In caso di eventuali difficoltà si prega di contattare la Nostra organizzazione specificando il tipo di macchina e relativo numero di matricola.
Le macchine elettriche rotanti presentano parti pericolose in quanto sotto tensione e parti dotate di movimento durante il funzionamento; per cui la rimozione delle protezioni elettriche e meccaniche, un uso improprio e la mancata ispezione e manutenzione può causare seri danni a persone e a cose. Il responsabile della sicurezza deve assicurare e garantire che la macchina venga installata, messa in servizio, ispezionata, manutentata ed eventualmente riparata solo ed esclusivamente da personale qualificato.
I lavori devono avvenire su autorizzazione del responsabile della sicurezza e la macchina dovrà essere elettricamente scollegata dalla rete.
I motori elettrici sono dei componenti che vengono accoppiati ad altre macchine per cui il responsabile è colui che esegue l’installazione e che dovrà garantire un adeguato grado di protezione durante il servizio, nel caso che la macchina presenti anomalie di funzionamento quali: incrementi della temperatura, assorbimenti differenti dai nominali, vibrazioni e rumorosità avvertire prontamente il responsabile della manutenzione.
Informazioni più dettagliate riguardanti le tematiche sopra citate vengono trattate sui nostri cataloghi e manuali di uso e manutenzione.

INSTALLAZIONE

Il motore va installato in modo da consentire una buona ventilazione evitando che il flusso dell’aria sia ostacolato.
Il basamento del motore deve essere piano, rigido e solido. L’accoppiamento tra il motore e la macchina operatrice può essere diretto mediante giunto elastico oppure avvenire mediante cinghie, catene o ingranaggi. L’organo di accoppiamento semi-giunto o puleggia deve essere accuratamente equilibrato. L’equilibratura va fatta prima dell’esecuzione della cava per la linguetta.
Nel caso che questa fosse già praticata, inserire mezza linguetta nella cava stessa prima dell’equilibratura.
Prima del montaggio togliere col solvente la vernice antiruggine sulla estremità dell’albero. Durante l’operazione di montaggio del giunto o della puleggia evitare colpi violenti che rischiano di danneggiare i cuscinetti del motore. Nell’accoppiamento diretto con giunto è indispensabile realizzare un allineamento esatto e regolare l’altezza d’asse eventualmente con spessori.
Nell’accoppiamento con cinghie si deve curare che l’asse del motore sia parallelo a quello della puleggia, onde evitare carichi aggiuntivi sui supporti. Dopo tali operazioni si fisserà bene il motore al suo basamento con gli appositi bulloni o viti.

ALLACCIAMENTO ELETTRICO

Per il collegamento della linea alla morsetteria si devono usare cavi che abbiano una sezione adatta alla corrente di targa del motore, tali da provocare una minima caduta di tensione.
Il motore elettrico deve per legge venire collegato all’impianto di terra. Tale collegamento va fatto sull’apposito morsetto di terra esistente sul motore. Si ricorda che tale operazione è fondamentale per la sicurezza delle persone.
Tutti i motori elettrici devono essere protetti contro i cortocircuiti interni con fusibili o interruttori automatici. Quelli con potenza superiore ad 1 kW devono essere protetti contro i sovraccarichi con un relè termico sulle tre fasi. Consigliabile anche una protezione contro la mancanza di fase. L’interruttore di comando deve essere dimensionato per la massima corrente assorbita normalmente dal motore e deve anch’esso corrispondere alle norme vigenti. Prima di mettere in servizio il motore è buona norma assicurarsi che la tensione di alimentazione corrisponda a quella di targa del motore.

MANUTENZIONE

Come tutti i moderni motori asincroni, i motori di serie richiedono poca manutenzione. Per una buona conservazione del motore si raccomanda di effettuare periodicamente una pulizia esterna dello stesso specie se lavora in ambienti sporchi o polverosi.
Per quanto riguarda la lubrificazione non è necessaria alcuna manutenzione per i tipi 63 - 160 in quanto su di essi vengono montati cuscinetti a sfere a lubrificazione permanente. Per i tipi dal 180 in su è bene controllare periodicamente la regolarità di marcia dei cuscinetti e provvedere a eventuali aggiunte di grasso.
Appena un cuscinetto manifesta rumorosità eccessiva va subito sostituito senza attendere ulteriori guasti. Particolare cura va infine posta nel mantenimento in ottima efficienza della linea di alimentazione elettrica e della morsettiera del motore