Posizione della scatola morsettiera e morsetti

Morsettiera

La scatola morsettiera è localizzata sulla parte superiore della carcassa, l’entrata cavi può ruotare di 90° nelle quattro posizioni come in figura 1.
Sui motori montati in posizione orizzontale l’entrata cavi è normalmente localizzata sulla destra (guardando il motore dal lato albero).

1: posizione standard
2, 3, 4 : posizioni speciali a richiesta

Una scatola supplementare può essere fornita per il collegamento di accessori quali resistenze anticondensa o termoprotettori. Questa scatola è fissata alla scatola morsettiera principale. A richiesta i motori possono essere forniti senza scatola morsettiera, con cavi liberi.

Morsetti e messa a terra:
Il numero massimo di morsetti e la massima corrente ammessa è indicata nella tabella A. La quantità di ausiliari ammissibili è funzione del numero di morsetti necessari al motore ed alla presenza o meno di una scatola morsettiera supplementare. Per i termistori PTC sono necessari due morsetti; due morsetti sono anche necessari per il collegamento delle resistenze anticondensa.
Nella scatola morsettiera è previsto un morsetto di terra; un ulteriore morsetto di terra è presente sulla carcassa.

Materiali

• Carcassa, scudi e scatola morsettiera sono in alluminio per tutte le grandezze.

• Copriventola: è in lamiera di acciaio trattata, di forma tale da ottenere il massimo rendimento e ridurre il rumore creato dalla ventola.

• Ventola: è stata oggetto di particolare studio per ridurre la rumorosità e migliorare il rendimento. È di tipo radiale per consentire la rotazione sia in senso orario che antiorario. È di materiale termoplastico, antiscintilla.

• Avvolgimenti: vengono impiegati materiali isolati in classe F e H. Questi materiali, consentono l’impiego dei motori anche in climi tropicali. Su richiesta vengono eseguiti trattamenti aggiuntivi per ambienti molto umidi e/o corrosivi. Per una maggior durata degli isolamenti e per consentire temporanei sovraccarichi la sovratemperatura dei motori è normalmente nei limiti della classe F.

• Rotore: il rotore è di tipo a gabbia di scoiattolo, pressofuso in alluminio ed è idoneo per avviamenti diretti.

• Albero: è in acciaio C40, su richiesta viene costruito in acciaio 38NiCrMo4, per servizi gravosi, oppure in acciaio inossidabile AISI-420/431, o AISI-316/304.

• Viteria: di serie in acciaio 8.8 zincocadmiato, resistente alla corrosione.

• Pressacavo (quando richiesto): in ottone o acciaio inossidabile.